Archivi categoria: Tazze

Movida?

Standard

DonQuixote

Vi restano poco più di otto mesi per festeggiare i 400 anni dalla morte di Cervantes. Non importa la bevanda, purché usiate il boccale a forma di testa di Don Chisciotte. Ci sarà Sancho Panza per gli ubriaconi?

Mammima il latte!

Standard

10488029_10152538383317179_217016591677573014_n

Per dei rilassanti momenti di intimità casalinga tra madre e figlia, una Crawford al meglio della sua espressività e ambizione. Alla bimba il latte forse, e alla mamma doppio malto!

Dedicato all’eversore estetico Tod che me l’ha segnalata.

Un tè con la signora Frankenstein

Standard

tumblr_n2ntgkd68k1r7dgeuo1_1280

Confuso e disorientato da tanta bellezza condivido con voi questo manufatto senza tante altre parole

Loglio estetico

Standard

tazza

Se questo blog volesse porsi anche degli intenti didattici dovrebbe, oltre che proporre fulgidi esempi di Eversione, anche discernere il grano dal loglio, ovvero proporre qualcuno di quei casi in cui l’audacia viene meno nel momento cruciale, e lo slancio iniziale è neutralizzato e ricondotto nell’ambito dell’Ordine Estetico Costituto. E’ questo il caso di un articolo da regalo, disponibile in più varianti, una tazza con in rilievo una fanciulla dai seni prosperosi, come una sorta di polena. Ma il latte non si sugge, come si potrebbe pensare, da fori che avrebbero dovuto essere praticati nei seni della figurina femminile, ma si beve come da un qualunque boccale. E tutto si riduce a mera goliardia. Non si fa così la Storia.

Set di tazzine Star Trek

Standard

Westland Star Trek delta mugs

Giusto per chi è costretto, come me a volte, ad affrontare il caffè del mattino a velocità di curvatura. Ora mi metto in cerca almeno di quella con Uhura!

A Tower for Two

Standard

A tower for two

Una vacanza a Pisa andata a male? Troppe code, troppi turisti, prezzi esorbitanti ovunque? Niente paura, vi potete sempre vendicare su amici e parenti e in particolare su di chi vi ha consigliato una vacanza nella città toscana riportando a casa qualche prezioso souvenir… La torre che pende che pende e mai non vien giù è riprodotta in ogni foggia e in ogni dove e persino in una fedele riproduzione 1:10 che abbiamo visto con i nostri occhi e che ci ha messo in testa l’angosciante interrogativo: “chi può mai essere così spavaldo da portarsela a casa e soprattutto esporla nel proprio soggiorno?!” Ma questa tazza supera qualsiasi altro souvenir riportato dalla sorridente cittadina: una tazza che nel corpo riproduce il complesso di monumenti del Duomo di Pisa e nel manico la famigerata torre. Può tanta violenza estetica rimanere impunita? No, ricordate che pagherete caro, pagherete tutto.

Grazie a Mario Fob Rosati per il contributo. Leggi il resto di questa voce

Una tazza ciascuno

Standard

Troppo facile forse, in termini di tazza celebrativa, avere una Regina Madre, una Diana versione santino post mortem o giovane e bella accanto a Carlo (giovane e basta) nella foto ufficiale del fidanzamento. Vuoi mettere questa con Sarah e Andrea? Poveretti. Lui nasce già secondo genito e secondo in lista di successione. Si vede retrocedere ogni figlio che nasce al fratello. Poi sposa questa che lo cornifica coram populi e sulle prime pagine di tutti i tabloid del mondo (mentre succhia il pollice ad uno che non è lui…). Insomma! Noi eversori estetici amiamo anche la sua regal sfiga!