Archivi tag: lascivia

Posacenere in ottone a forma di mosca

Standard

Posacenere a forma di mosca

Il portacenere è per antonomasia l’oggetto destinato a sfogare gli istinti più abbietti, ogni più sordida depravazione. Già l’atto di spegnerci sopra il tizzone ardente della sigaretta è in sé un atto carico di una forte dose di sadismo, degno di una approfondita analisi psicanalitica: quando Sigmund Freud dichiarò, un anno prima della sua morte, “la lotta non è ancora terminata”, ne siamo certi, si riferiva proprio a questo. Ma un sadismo ancora più acceso è sicuramente ciò che spinge all’ideazione delle fogge più astruse e improbabili con cui viene modellato questo ammennicolo. Nella più recente fase della storia umana questo genere di manufatto è stato prodotto in una quantità di forme e stili così vasta che questo tipo di pervertimento sociale meriterebbe la compilazione di un apposito trattato scientifico. Nel ridotto spazio di Eversione Estetica non possiamo fare altro che prendere atto della degenerazione in cui versa l’umanità e constatarne la “ferocia” stilistica. Classico dei classici, irrinunciabile presenza in ogni casa piccolo borghese che si rispetti, è il posacenere a forma di mosca o di ape in ottone necessariamente ossidato. L’addome apribile ne può modificare la destinazione anche a porta oggetti: spesso e volentieri nasconde chiavi che aprono secretaire e sgabuzzini, dove si nascondono le lettere degli amanti della signora bene, o le letture licenziose e libertine del gentiluomo benestante e ipocrita, che pubblicamente bacchetta il malcostume e nel privato si dedica alla lascivia degli scritti di Pierre Louÿs.